Quando la pulizia dei denti è dolorosa

Rispondo a un quesito postomi da Fede.

La pulizia dei denti, o detartrase normalmente non è dolorosa.

I pazienti possono riferire un leggero fastidio in alcuni punti, tuttavia ben lontano dall’essere classificato dolore. Le sedi dove i denti e le gengive possono essere più sensibili si riconoscono con relativa facilità: basta agire di conseguenza. Una mano delicata e gli strumenti adatti aiutano ad ottenere i migliori risultati senza fastidi. Il fattore “frequenza della detartrase” è poi molto importante: il tartaro col tempo si calcifica e diventa più ostinato da togliere. L’infiammazione cronica poi determina la formazione di tartaro sottogengivale, il tartaro bruno, anch’esso difficile da togliere.

Se la gengivite è in fase acuta è meglio prima sfiammare le gengive anche con terapie antibiotiche, poi procedere alla igiene.

I nostri manipoli sono strumenti molto più delicati rispetto ai normali manipoli in plastica troppo leggeri e dal rumore stridente sui denti. Laddove la sensibilità al freddo dell’acqua sia troppo fastidiosa, si può terminare il lavoro con gli strumenti manuali.

… di dolore non se ne deve sentire!

Questa voce è stata pubblicata in Blog, Igiene Orale, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *