Ahi! Ho le gengive che sanguinano…

 

 

“Non spazzolo troppo i denti se no sanguinano le gengive…”

Questo approccio non è corretto, vediamo insieme come mai.

Innanzitutto è necessario sapere che se le gengive sanguinano con facilità è perchè sono infiammate. L’infiammazione come sappiamo è un processo che richiama sangue. I tessuti impregnati di sangue sanguinano più facilmente.

Le gengive normalmente non devono essere infiammate, lo sono solo se c’è qualcosa che le irrita, normalmente batteri, che si accumulano localmente per un qualche motivo.

La presenza di placca, di tartaro, soprattutto quello invisibile sottogengivale, otturazioni debordanti, corone e ponti con margini poco precisi, tasche parodontali, costituiscono tutti elementi che predispongono alla formazione di nicchie ecologiche, dove si accumulano batteri.

Se le gengive continuano a essere così impregnate di sangue è facile che da una semplice gengivite il quadro clinico peggiori diventando parodontopatia.

Nella parodontopatia le cellule del sangue così riccamente rappresentate reagiscono alla presenza dei batteri e del tartaro attraverso l’attivazione dei macrofagi. Per allontanare i tessuti sani dalla spina irritativa i macrofagi distruggono il tessuto osseo, dando avvio al passaggio dalla gengivite marginale alla parodontopatia. Il tutto, se trascurato, porta alla perdita progressiva del tessuto di sostegno del dente e quindi del dente stesso.

Dunque se le gengive sanguinano bisogna pulirle con più attenzione, e, se il sanguinamento persiste bisogna contattare il dentista per vedere di eliminare le causa nascoste che mantengono l’infiammazione.

Questa voce è stata pubblicata in Blog, Igiene Orale, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *